Poker e le sue regole

/ Poker e le sue regole
Poker e le sue regole

Il poker è uno dei giochi di carte più diffusi al mondo. Rientra nella categoria dei giochi d’azzardo, ma è possibile comunque sia fare un torneo “amichevole”, cioè senza scommettere denaro. Sia che abbiate deciso di avvicinarvi a questo gioco per puro spirito di competizione o per divertirvi il sabato sera con gli amici, dovete prima di tutto conoscere le sue regole.

Con l’articolo di oggi non inauguriamo solo la nuova sezione dedicata al Poker, ma vogliamo anche aiutarvi a comprendere le basi di questo fantastico gioco che, una volta entrato nella vostra vita, non ne uscirà tanto facilmente. Non si tratta infatti di un gioco qualunque, dove la fortuna (o la sfortuna) domina e vince su tutto. Il poker richiede anche competenze, abilità e tanta tecnica di gioco. Non è un caso se esiste la categoria di player pro, conosciuti anche a livello mondiali e fortunati vincitori di alcuni dei più importanti tornei mondiali.

Potete decidere di giocare a poker nella modalità classica, cioè sedendo a un tavolo con amici o altri giocatori, oppure partecipare ai tornei online, collegandovi alle migliori sale da poker online insieme ad altre persone connesse da ogni parte del mondo. Internet d’altronde si sa, ha permesso di abbattere molte barriere, da quella dell’informazione (fino a poco tempo fa nelle mani di pochi) ai rapporti sociali.

Una delle varianti più famose di poker è senza dubbio il Texas hold’em, conosciuto anche come hold’em. Oggi entreremo nel merito di questo gioco, spiegandone le regole. Teoricamente al solito tavolo potrebbero sedersi fino a 22 giocatori, ma in pratica non vi saranno praticamente mai più di 10 player.

Esistono diverse varianti del Texas hold’em. La più diffusa, soprattutto all’interno dei tornei, è la no limit. Solitamente è questa che determina il campione nelle WSOP. Proseguendo troviamo le pot limit, durante queste partite non è possibile fare rilanci superiori all’ammontare che è presente nel piatto prima che si effettui la mossa.  Tra le altre varianti troviamo il fixed limit, cioè il limite fisso (solo 3 rilanci ogni round di scommessa) e il mixed, vengono alternate le varianti con limite e senza limite.

Il mazzo di carte utilizzato sono le 52 francesi. Ogni player riceverà due carte a testa. Il mazziere invece avrà cinque carte comuni, le quali sono così suddivise:

  • Le prime tre carte sono le Flop
  • La quarta carta è la Turn
  • La quinta carta è la River

Queste verranno scoperte dal mazziere durante il gioco, andando a fornire i punti per ogni giocatore.

Le fasi di gioco nel poker Texas Hold’em

regole del poker

Esistono sei diverse fasi di gioco nel poker Texas Hold’em.

1. Il gioco inizia con le puntate obbligatorie. Il mazziere paga lo small blind, cioè una cifra minima. il primo player pagherà invece in big blind, il quale corrisponde alla puntata minima necessaria per partecipare al gioco, solitamente è il doppio dello small blind. In alcuni tornei rimane comunque la possibilità che sia previsto una puntata obbligatoria per i giocatori, da effettuare prima dei big blind  e che corrisponde solitamente a 1/4 dello small blind.

2. A questo punto il mazziere distribuisce le due carte coperte che spettano a ogni giocatore, partendo da quello presente alla sua sinistra. A questo punto iniziano le puntate. Le carte appena ricevute sono private e dovranno rimanere tali fino allo show down.

3. Adesso il mazziere elimina la prima carte del mazzo per scoprire tre carte sul tavolo, le quali potranno essere utilizzate da qualsiasi giocatore con lo scopo di migliorare i punti.

4. Il gioco prosegue e il mazziere tornerà a bruciare di nuovo una carta del mazzo e scoprirà una di quelle comuni a tutti i player. Anche questa potrà essere utilizzata nella propria mano.

5. Il mazziere brucia nuovamente un’altra carta, scoprendo l’ultima della community. A questo punto i giocatori effettueranno l’ultimo giro delle puntate e sul tavolo vi saranno cinque carte scoperte, tutte utilizzabili da qualsiasi player.

6. Adesso l’ultimo player ad aver rilanciato o puntato, mostrerà le carte. Chi ha il punto più alto vincerà tutto il piatto. Quando i punti sono equivalenti verrà dato il piatto a chi possiede le carte più alte esterne al kicker. Se vi fosse nuovamente il pareggio, il piatto sarà diviso in parti uguali.

poker 3

Punteggi a poker

Carta alta: se il player non è riuscito a ottenere durante la giocata nessun tipo di combinazione, allora la sua mano sarà valutata sulla base della carta che presenta il valore più alto.

Coppia: sono due carte che hanno uno stesso valore. Per fare un esempio: 10-10

Doppia carta: significa che vi sono due coppie separate, per esempio 8-8-5-5

Tris: si ottiene un tris a poker Texas Hold’em quando vi sono tre carte dallo stesso valore, come ad esempio 10-10-10

Scala: la scala si ottiene quando nella stessa mano vi sono cinque carte in sequenza, non dello stesso seme. Un esempio è: 9, 10, 7, Q e K.

Colore: La vincita per colore si ottiene quando, non in sequenza, vi sono carte tutte dello stesso seme. Come ad esempio 6-7-2-K-Q tutte di fiori.

Full: il full si ottiene in presenza di una coppia e un tris nella stessa mano. Per fare un esempio: 5-5-5-6-6

Poker: si fa poker solo e soltanto quando nella mano vi sono quattro carte con lo stesso valore. Ad esempio 5-5-5-5

Scala colore: La scala di colore si ha quando, in sequenza, si hanno cinque carte tutte dello stesso seme. Es: 1-2-3-4-5 tutte di mattoni.

Scala reale: la scala reale, che determina il punteggio più alto in assoluto, è la presenza in una mano di Asso, Re, Donna, Jack e dieci tutti appartenenti allo stesso seme.